Leggo.it, 22 giugno 2014

MIAMI – Dimenticata nell’auto bollente dal padre: un’altra tragedia, questa volta in Florida, ha provocato la morte di una bambina di soli nove mesi.

Il papà, S. L., era andato a lavorare e aveva lasciato la piccola nella vettura diventata immediatamente un inferno. La polizia di Rockledge, Florida, ha dichiarato che la bambina è rimasta in auto per circa due ore senza che nessuno si accorgesse di lei. Dopo la segnalazione i soccorsi l’hanno recuperata in fin di vita. Una volta giunta in ospedale il suo cuore si è fermato.

Il papà, 31 anni, è stato arrestato con l’accusa di omicidio colposo.
“Con il tempo ho realizzato che l’avevo lasciato in macchina, ma era troppo tardi per rianimarla”, le parole disperate di Lillie.
All’esterno si segnava una temperatura di 22 gradi, in auto entro 60 minuti si calcola che potrebbe essere salita a 47.

I commenti sono chiusi